Close

Latest Posts

SOS INFLUENZA …
L’influenza è tra le poche malattie infettive che, di fatto, ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria...
on gen 22, 2020 | by O2 Med
BPCO: sintomi e trattamenti
Come tutte le malattie respiratorie, anche la BPCO è condizionata dalle stagioni soprattutto da quella invernale,...
on dic 19, 2019 | by Paolo Calabrò
RIMETTIAMOCI IN FORMA
... l’estate ahinoi è lontana ed è tempo di rimettersi in forma !!!
on ott 1, 2019 | by O2-med

Vacanze finite - Ansia da rientro

Posted on: set 3, 2019 | Author: O2-med | Categories: Cultura, Sport e Salute

Il rientro dalle vacanze viene spesso vissuto con ansia, con preoccupazione ... un italiano su tre si ritrova ad affrontare la cosiddetta  "sindrome da rientro al lavorouna condizione di disagio, di stanchezza, di depressione che è opportuno gestire per non trascinarsi le conseguenze fino all’autunno.

Vacanze finite - Ansia da rientro

Il rientro dalle vacanze viene spesso vissuto con ansia, con preoccupazione, ciò che maggiormente preoccupa è il ritorno alla routine, affrontare i  problemi in ufficio, rivedere i colleghi,  avere la sensazione di non riuscire a fronteggiare tutti gli impegni che durate l'anno affrontiamo invece con una certa disinvoltura e anche con buono spirito organizzativo.

Gi studiosi dicono che un italiano su tre si ritrova ad affrontare la cosiddetta  "sindrome da rientro al lavoro"che non è una patologia, ma una condizione di disagio, di stanchezza, di depressione che è opportuno gestire per non trascinarsi le conseguenze fino all’autunno.

Anche perché l’ansia da fine vacanze,  può  riflettersi sul piano somatico determinando la comparsa di astenia, calo dell’attenzione, mal di testa, scarsa energia, diffuso senso di malessere ma anche disturbi digestivi, dolori muscolari, insonnia e sbalzi d’umore.

Tutte queste  sensazioni spiacevoli sono naturalmente destinate a scomparire in breve tempo ma possiamo adottare qualche accorgimento che ci può aiutare ad affrontare con maggiore tranquillità questo  periodo un po’ difficile, visto che, spesso il clima continua ad essere estivo per diverse settimane e il caldo  non ci da tregua.

L’ideale è rientrare dalle vacanze almeno 2 giorni prima della ripresa lavorativa, così da avere il tempo di sbrigare le incombenze di casa e famiglia senza dover gestire anche l’orario di ufficio.

E’ importante dormire molto e bene, evitando di passare bruscamente dalle 8-10 ore di sonno del periodo vacanziero alle 6-7 che ci si concede quando si è a pieno regime.

Un altro suggerimento è curate l’alimentazione: il cervello ha bisogno soprattutto di zucchero perciò ben vengano i carboidrati semplici, come quelli contenuti in frutta e verdura, mettere nel piatto con moderazione invece i carboidrati complessi come pane, pasta, riso e cereali.mentre è fortemente sconsigliato combattere il basso tono di umore con l’assunzione di alcolici o con il fumo.

 Una volta rientrati è poi fondamentale riprendere tutte le consuete attività con gradualità: porsi piccoli obiettivi, non farsi prendere la mano dalla mole di lavoro e solamente in un secondo tempo quando ormai si è conclusa la fase di “acclimatamento” dedicare attenzione ed energie a progetti più impegnativi.

E’ importante non “seppellirsi” in casa o in ufficio ma ritagliarsi degli spazi per fare un po’ di sport o coltivare dei piacevoli hobby: dedicarsi quando è possibile attività rilassanti e gratificanti può aiutare a conservare un po’ della magica atmosfera propria delle vacanze.
Infine iniziate a progettare la prossime ferie: pensare già ad un nuovo viaggio o a un weekend al mare o in montagna vi motiverà e vi ricaricherà nell’attesa del prossimo break.

 

Comments (0)

No comment

Add a comment

You need to Login to add comments.

Close