Close

Latest Posts

SOS INFLUENZA …
L’influenza è tra le poche malattie infettive che, di fatto, ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria...
on gen 22, 2020 | by O2 Med
BPCO: sintomi e trattamenti
Come tutte le malattie respiratorie, anche la BPCO è condizionata dalle stagioni soprattutto da quella invernale,...
on dic 19, 2019 | by Paolo Calabrò
RIMETTIAMOCI IN FORMA
... l’estate ahinoi è lontana ed è tempo di rimettersi in forma !!!
on ott 1, 2019 | by O2-med

RIMETTIAMOCI IN FORMA

Posted on: ott 1, 2019 | Author: O2-med | Categories: Cultura, Sport e Salute

... l’estate ahinoi è lontana ed è tempo di rimettersi in forma !!!

RIMETTIAMOCI IN FORMA

Rieccoci! L’autunno bussa, lo avvertiamo … le giornate sono già più corte, le prime piogge sono arrivate … l’estate ahinoi è lontana ed è tempo di rimettersi in forma !!!

Partire con il piede giusto, però, per non rischiare di abbandonare quasi subito l’attività fisica è importante e per questo i consigli degli esperti sono:

  1.    Partire con gradualità
  2.    Scegliere un tipo di attività che diverte e che piace
  3.    Mantenere sempre uno stile di vita sano: possibilmente non fumare, non eccedere nell’uso di bevande alcoliche, dormire almeno sette/ore a notte.

Inoltre, qualunque attività decidiamo di svolgere, a qualsiasi livello di agonismo, per divertimento o per benessere come lo sport praticato in palestra, la visita medico-sportiva è indispensabile per valutare le nostre condizioni di salute

Nel caso di visita medico-sportiva per attività non-agonistica il protocollo tipico prevede questi step:

  •     l’anamnesi generale
  •     un esame che prevede la raccolta di dati antropometrici (peso ed altezza), ascoltazione toracica e misurazione della pressione;
  •     un elettrocardiogramma a riposo ed un elettrocardiogramma basale (quest’ultimo per coloro che hanno superato i 60 anni di età o per coloro che hanno patologie croniche conclamate).

Nel caso  invece di visita medico-sportiva per attività agonistica il protocollo tipico prevede questi step:

  •      Anamnesi dell’atleta.
  •      Rilevamento dei dati antropometrici (statura e peso corporeo)
  •      Esame generico della vista (acuità visiva)
  •      Visita clinica obiettiva con ascoltazione toracica e misurazione della P.A. con attenzione particolare rivolta ad apparati e organi specificamente impegnati nello sport praticato
  •      Elettrocardiogramma a riposo
  •      Elettrocardiogramma durante e post sforzo eseguito con lo step test allo scalino per i soggetti di età inferiore ai 40 anni e con cicloergometro per quelli oltre tale età
  •      Esame spirometrico
  •      Esame completo delle urine

Effettuati gli esami necessari, durante l’attività fisica, possiamo monitorare lo stato del nostro corpo aiutandoci con dispositivi come l’Activity Tracker: si indossa come un orologio o si può attaccare alla cintura, è resistente alla pioggia e al sudore  e ci consente di tracciare i passi e calcolare le calorie bruciate e monitorare il nostro sonno Inoltre, elabora report mostrati automaticamente sullo schermo dopo la corsa, la camminata, il sonno ed è’ possibile anche la sincronizzazione Bluetooth,

 

Anche se tutti siamo d’accordo sui benefici dello sport, ricordiamo che serve sempre il giusto “dosaggio”” anche per una semplice corsa, pedalata o sollevamento pesi, dunque non serve praticare attività sportiva per poco tempo né per troppo tempo in quanto può avere “effetti collaterali” come un farmaco.

“L’attività fisica – dicono i cardiologi – è una terapia ancora più su misura di qualsiasi farmaco, perché può essere modulata meglio di qualsiasi pillola e quindi adattata alle esigenze di chiunque”.

 

 

 

Comments (0)

No comment

Add a comment

You need to Login to add comments.

Close