Close

Latest Posts

SOS INFLUENZA …
L’influenza è tra le poche malattie infettive che, di fatto, ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria...
on gen 22, 2020 | by O2 Med
BPCO: sintomi e trattamenti
Come tutte le malattie respiratorie, anche la BPCO è condizionata dalle stagioni soprattutto da quella invernale,...
on dic 19, 2019 | by Paolo Calabrò
RIMETTIAMOCI IN FORMA
... l’estate ahinoi è lontana ed è tempo di rimettersi in forma !!!
on ott 1, 2019 | by O2-med

SOS INFLUENZA …

Posted on: gen 22, 2020 | Author: O2 Med | Categories: Notizie in pillole

L’influenza è tra le poche malattie infettive che, di fatto, ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria esistenza, indipendentemente dallo stile di vita, dall’età e dal luogo in cui vive.           

SOS INFLUENZA …

Linfluenza è una malattia provocata da virus che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni). È molto contagiosa perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, con tosse e starnuti, ma anche semplicemente parlando vicino a un’altra persona, o per via indiretta, attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.                        L’influenza è tra le poche malattie infettive che, di fatto, ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria esistenza, indipendentemente dallo stile di vita, dall’età e dal luogo in cui vive. In Italia, come nel resto d'Europa, l'influenza si presenta con epidemie annuali specialmente durante la stagione invernale.

L’influenza sta segnando il suo picco stagionale, soprattutto a causa della riapertura delle scuole e degli uffici, principali luoghi di contagio. Nella 2° settimana del 2020, un brusco aumento del numero di casi pari a circa 374.000 persone, è stato registrato soprattutto nei giovani adulti e negli anziani. Piemonte, Lombardia, Liguria, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Campania e Sicilia le regioni maggiormente colpite, è questo quanto emerge dal rapporto di InfluNet, a cura dell’istituto Superiore di Sanità.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’influenza di gennaio 2020, dai sintomi, alla durata, al contagio, ai consigli per prevenirla e all’uso dell’antibiotico.

sintomi dell'influenza possono essere di varia intensità a seconda dello stato di salute della persona che entra in contatto con il virus e a seconda dell’aggressività dello stesso e spesso includono l’insorgenza improvvisa di:

  • tosse, mal di gola,raffreddore con tanto muco e naso chiuso
  • mal di testa
  • febbre alta
  • brividi e dolori muscolari
  • nausea, vomito, diarrea soprattutto nei bambini
  • malessere generale, perdita di appetito
  • congiuntivite

La maggior parte delle persone guarisce in una settimana o dieci giorni, ma alcuni soggetti (gli anziani dai 65 anni in su, bambini piccoli,adulti e bambini con patologie croniche), sono a maggior rischio di complicanze più gravi o peggioramento della loro condizione di base.

Per prevenire l’influenza ed evitare di contagiare gli altri, esistono alcuni accorgimenti molto semplici da prendere. Ecco dunque alcuni consigli utili per prevenire l’influenza:

  • Lavare spesso le mani soprattutto dopo essere stati sui mezzi pubblici o in luoghi affollati (ospedali, scuole, uffici).
  • Non toccarsi il viso con le mani sporche
  • Coprire la bocca e soffiarsi il naso con un fazzoletto usa e getta quando si tossisce o si starnutisce. Gettare poi il fazzoletto.
  • Bere tanta acqua per evitare la disidratazione
  • Coprirsi bene quando si esce
  • Stare a riposo se si è influenzati

Per quanto riguarda i farmaci da assumere, molti scelgono di intraprendere terapia antibiotica ai primi sintomi influenzali o in presenza di raffreddore.  Si tratta di una pratica corretta? L’antibiotico va preso o no?  Una cosa è certa: non bisogna assumere antibiotici senza prescrizione medica perché oltre ad essere inutile può essere dannoso e non bisogna nemmeno abusarne. Assumere spesso antibiotici può infatti causare la resistenza batterica, dunque la capacità dei microrganismi di difendersi da questi farmaci. Gli antibiotici potrebbero di conseguenza rivelarsi inefficaci quando se ne ha davvero bisogno, come in caso di infezione grave. E’ bene dunque consultare sempre il proprio medico di famiglia, il pediatra o in casi necessari ricorrere alle cure del Pronto Soccorso e perché no, consultare anche la nonna per qualche suo rimedio naturale.

Comments (0)

No comment

Add a comment

You need to Login to add comments.

Close