Close

Latest Posts

Disturbi del sonno, ne soffrono 12 milioni di italiani
In Italia ben 12 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno: difficoltà di addormentamento, frequenti risvegli...
on giu 11, 2021 | by Ruben Stassi
Sovrallenamento: cosa sapere sui sintomi ed i rimedi
Evitare di incapparvi dosando tra esercizio fisico e riposo
on giu 7, 2021 | by Ruben Stassi
Alto rischio di problemi ai polmoni per chi è stato ricoverato con il Covid
La stima: fino al 40% dei malati. Il primario Maugeri: «Serve la riabilitazione, il virus intacca i tessuti»
on giu 7, 2021 | by Ruben Stassi

Sovrallenamento: cosa sapere sui sintomi ed i rimedi

Posted on: giu 7, 2021 | Author: Ruben Stassi | Categories: Cultura, Sport e Salute

Evitare di incapparvi dosando tra esercizio fisico e riposo

Sovrallenamento: cosa sapere sui sintomi ed i rimedi

L’allenamento intenso, per un periodo di tempo prolungato e senza troppe concessioni o pause, espone al rischio di overtraining o sovrallenamento.

Vediamo quali sono i sintomi e come riconoscerli.

Come si manifesta

sintomi dell’overtraining si palesano in modo diverso da persona a persona, possiamo però delineare una panoramica dei sintomi più frequenti:

  • dolori muscolari;
  • calo delle prestazioni, ciò vuol dire che, nella fase di rigenerazione, il corpo non riesce a recuperare del tutto e a prepararsi adeguatamente alla sessione di allenamento successiva provocando così un generale calo della performance sportiva;
  • stanchezza cronica e disturbi del sonno;
  • irrequietezza e incapacità di concentrarsi ma anche irritabilità e aggressività;
  • morale a terra;
  • battito a riposo accelerato o rallentato;
  • maggiore predisposizione ad ammalarsi;
  • rigenerazione rallentata;
  • problemi digestivi (la diarrea in particolare è un problema molto diffuso);
  • mal di testa;
  • predisposizione agli infortuni;
  • aumento di peso e perdita di tono muscolare a causa di uno squilibrio ormonale;
  • disturbi alimentari (perdita o aumento di appetito).

La suddetta sindrome si verifica quando viene a mancare l’equilibrio tra allenamento e fase di recupero, quando si tende ad aumentare il volume e l’intensità dei workout senza concedersi mai delle pause. Non si tratta di un fenomeno immediato ma, piuttosto, di un percorso che si sviluppa in diverse fasi.

 

Possono concorrere a determinare il sovraffaticamento e, poi, il sovrallenamento anche un’alimentazione povera di proteine.

Come uscirne?

Bisogna innanzitutto rallentare e prendersi qualche giorno di pausa, è importante includere nel programma alcuni esercizi di rilassamento: training autogeno, meditazione e rilassamento muscolare progressivo sono tre tecniche utili per rilassarsi.

 

Il sovrallenamento può essere anche prevenuto assicurandosi di aumentare l’intensità e la mole di allenamento gradualmente, concedendosi il giusto tempo per recuperare , dormendo a sufficienza, pianificando le sessioni e ponendosi obiettivi chiari che tengano conto di tempi di rigenerazione e che fissino alcuni giorni “liberi”.

Comments (0)

No comment

Add a comment

You need to Login to add comments.

Close