Close
Concentratore Inogen ONE G2 HF Visualizza ingrandito

Concentratore Inogen ONE G2 HF

Nuovo

Solo 3,1 kg di peso, 4 ore di autonomia reali ed una rumorosità incredibilmente bassa. G2 è detto HF (alto flusso) perché raggiunge ben 6 l/min, pur essendo un portatile, differenziandosi così dalla sua precedente versione che raggiungeva solamente 5 l/min. 

Maggiori dettagli

€ 3.991,10 tasse incl.

  • Durata fino a 4 ore
  • Durata fino a 8 ore
  • 4%
  • 22%

Aggiungi alla lista dei desideri

Dettagli

Come funziona

Un concentratore di ossigeno portatile cattura l'aria circostante e, dopo averla fatta passare attraverso un filtro antiparticolato, la incanala verso una pompa con lo scopo di aumentarne la pressione. Dopo il passaggio nell'elettropompa, l'aria viene diretta attraverso dei filtri di zeolite, in grado di separare le molecole di ossigeno dagli altri gas presenti nell'aria. L'ossigeno che fuoriesce dal filtro, con una purezza elevatissima, viene veicolato verso il paziente: dopo aver attraversato un filtro per l'ugello d'erogazione, passa dalla cannula nasale. I rimanenti gas, naturalmente presenti nell'aria, vengono espulsi dal retro del dispositivo e reimmessi nell'ambiente circostante.

Erogazione ad onda pulsata
L'erogazione dell'ossigeno avviene con la tecnologia ad "ONDA PULSATA". I sistemi tradizionali (ossigeno liquido, concentratori di vecchia generazione, etc) erogano ossigeno con un flusso continuo, rendendo il paziente totalmente passivo: l'ossigeno infatti viene erogato sia in fase di inspirazione che in fase di espirazione. Al contrario la tecnologia ad onda pulsata di Inogen One permette di erogare ossigeno solamente quando il paziente lo richiede, permettendogli quindi di ossigenare al meglio gli alveoli polmonari e di praticare una efficace ginnastica riabilitativa.

Concentratore di ossigeno portatile - schema di principio
Cosa ti offre
Inogen One offre maggiore indipendenza ai pazienti in ossigenoterapia. Questo concentratore di ossigeno è stato progettato per coprire molteplici ruoli, tra cui macchina da casa, macchina portatile e macchina da viaggio.Il Concentratore Inogen One G2 è dotato di un design avanzato e aggiornato rispetto all'originale Inogen One per i pazienti in ossigenoterapia. In confronto all'originale, Inogen One G2 è di dimensioni più piccole ed è più leggero.

Ti segue ovunque
Il concentratore di ossigeno Inogen One G2 è in grado di seguirti ovunque tu debba andare, in ogni momento. Ha una durata della batteria variabile - fino a 4 ore per la batteria da 12 celle e fino a 8 ore per la batteria da 24 celle. Un adattatore per auto fornisce l'alimentazione necessaria e ricarica la batteria mentre sei in viaggio, permettendoti di fare acquisti, girare e viaggiare anche per lunghi periodi. L'acquisto di batterie supplementari può estendere il tempo di durata della macchina a ben oltre il doppio.

Mai senza ossigeno
E' clinicamente dimostrato che i concentratori Inogen One sono in grado di fornire efficacemente l'ossigeno necessario per la quasi totalità dei pazienti ambulatoriali durante tutte le loro fasi di attività quotidiana e anche durante il sonno. Rispetto ad altri grandi concentratori di ossigeno portatili in vendita, il concentratore Inogen One G2 è tra i più leggeri sul mercato, anche più dell'Invacare XPO2. Inogen One G2 ha anche un prezzo incredibilmente competitivo e conveniente. Nel confronto tra le dimensioni, questo concentratore di ossigeno è la seconda macchina più piccola sul mercato.

Silenzioso e discreto
Per quanto riguarda le emissioni sonore, il G2 emette soli 38 decibel. L'alimentatore CA possiede un rilevamento automatico per consentirne l'utilizzo in tutto il mondo. Il concentratore di ossigeno G2 è autorizzato dalla FAA per i viaggi in ogni compagnia aerea commerciale, rendendolo un vero concentratore da viaggio. Il concentratore Inogen One G2 fornisce maggiore indipendenza rispetto a qualsiasi altro concentratore attualmente sul mercato.

Inogen One G2 - Caratteristiche e vantaggi

Dotato di tecnologia di erogazione ad "onda pulsata".
Leggero, facile da trasportare.
Le piccole dimensioni offrono maneggevolezza per gli spostamenti in zone affollate.
Rilevamento automatico dell'alimentazione per l'uso in tutto il mondo.
Approvato dalla FAA per le compagnie aeree nazionali.
Bassa manutenzione - il filtro antiparticolato lavabile permette di risparmiare denaro. Controllarlo settimanalmente e lavarlo quando necessario.

Inogen One G2 - Capacità di erogazione notturna

Il concentratore di ossigeno portatile Inogen One ossigena i pazienti durante il riposo, il sonno e sotto sforzo. Altamente flessibile ai cambiamenti ambientali, il sistema automatico del G2 permette un maggiore apporto di ossigeno durante il sonno per la quasi totalità dei pazienti. Come il tasso di respirazione rallenta, Inogen G2 aumenta ogni dose di ossigeno in bolo. Il Concentratore G2 rileva anche i respiri superficiale notturni e innesca una dose di ossigeno basata su un volume fisso al minuto.
5 studi clinici pubblicati su riviste specializzate ne convalidano l'efficacia. Inogen ha raccolto e pubblicato più dati clinici riguardanti Inogen One rispetto a qualsiasi altro prodotto per ossigenoterapia disponibile.

SCHEDA TECNICA:

Peso: 3,1 kg (con batteria da 12 celle)
Peso: 3,9 kg (con batteria da 24 celle)
Peso batteria 12 celle: 0,5 kg
Peso batteria 24 celle: 0,8 kg
Dimensioni: 27 cm x 24 cm x 10 cm
Rumorosità: 38dB (il rumore di un frigorifero a riposo)
Durata Batteria, flusso 2: Batteria 12 celle - circa 3/4 ore
Durata Batteria, flusso 2: Batteria 24 celle - circa 7/8 ore
* la durata della batteria dipende fortemente dalle condizioni ambientali in cui lavora il dispositivo
Livelli di Flusso O2: Onda Pulsata, livelli da 1 a 6 l/min
Alimentazione AC: 100-240V, 50-60Hz (con sensore automatico, per uso in ogni parte del mondo)
Alimentazione DC: per l’uso in auto o caravan
Uso: Progettato per l’uso stazionario, portatile e da viaggio
Sicurezza all'Avvio: Auto checkup all’avvio
Sicurezza Batteria: Avviso acustico batteria in esaurimento
Sicurezza Uso: Avviso acustico per errato utilizzo

Intervalli di funzionamento:

Temperatura: da 5° C a 40° C
Umidità: da 0% a 95%, senza condensa
Altitudine: da 0 a circa 3048 metri (10.000 piedi)
Alimentatore universale:

Input AC: da 100 a 240 VAC, da 50 a 60 Hz, auto-settaggio 1.0 A
Ingresso DC: 13,5-15 VDC, 10 A
Uscita DC: 19 VCD, 5.0 A max
Batteria ricaricabile - tensione: 12,0-16,8 VDC
Concentrazione dell'ossigeno: 90% -3%/+ 6% @ di tutte le impostazioni

Ranges ideali di mantenimento:

Temperatura: da -20° C a 60° C
Umidità: da 0% a 95%, senza condensa
Conservare in un ambiente asciutto
Trasporto: tenere all'asciutto, maneggiare con cura
Tempo di accensione: 2 minuti

Conserver ultra-sensibile
Autoregolazione del volume di erogazione di ossigeno
Erogazione immediata del bolo di ossigeno nella fase inspiratoria
Nessuna manutenzione periodica, oltre la pulizia regolare del filtro, da sostituire se necessario
2 anni di garanzia
Approvato FAA
Produttore: Inogen

Dotazione standard Inogen One G2:

Concentratore + batteria ricaricabile
Borsa a tracolla con cinghia regolabile
Trolley con maniglia allungabile
Alimentatore corrente alternata (AC)
Alimentatore corrente continua 12 V (DC)
Cavo di alimentazione USA/U.K.
Cavo auto per accendisigari
Cannula nasale 2,1 mt
Istruzioni d'uso

Accessori opzionali Inogen One G2 (non inclusi):

Batteria aggiuntiva 4 ore ricaricabile (12 celle)
Batteria aggiuntiva 8 ore ricaricabile (24 celle)
Carica batteria + cavo elettrico
Filtro antiparticolato (ricambio)
Cavo per sedile aereo
Fusibile per cavo auto
Carica batteria standalone
Zaino Backpack
Filtro antibatterico (ricambio)
Kit chiave + 2 filtri antibatterici

Il concentratore di ossigeno portatile Inogen One G2 è indicato per soggetti affetti dalle seguenti patologie:

Disturbi e patologie croniche

BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva). La BPCO è una malattia progressiva in cui le lesioni agli alveoli impediscono il passaggio di una quantità sufficiente di ossigeno nel sangue. L’aggettivo “progressiva” significa che la patologia tende a peggiorare con l’andare del tempo.
Insufficienza cardiaca grave. In questo disturbo il cuore non è in grado di pompare una quantità sufficiente di sangue ricco di ossigeno per soddisfare le necessità dell’organismo.
Fibrosi cistica. La fibrosi cistica è una malattia ereditaria delle ghiandole esocrine, tra cui quelle che producono il muco e il sudore. Nei pazienti che soffrono di fibrosi cistica le vie respiratorie si riempiono di muco denso e appiccicoso, che facilita la proliferazione dei batteri, causando infezioni polmonari gravi e ricorrenti. Con il passare del tempo, le infezioni possono danneggiare gravemente i polmoni.
Disturbi respiratori connessi al sonno che fanno abbassare il livello di ossigeno durante il sonno, ad esempio l’apnea nel sonno.
Cefalea a grappolo (cluster headache). E' una cefalea primaria neurovascolare estremamente dolorosa. Ha carattere periodico, con fasi attive alternate a fasi di remissione spontanea. Tali fasi attive vengono chiamate "grappoli" (o "cluster").

Disturbi e patologie acute

Polmonite grave. La polmonite è l’infezione di uno o di entrambi i polmoni. Se è grave, causa l’infiammazione profonda degli alveoli, che quindi non riescono a scambiare una quantità sufficiente di ossigeno con il sangue.
Attacchi di asma gravi. L’asma è una patologia polmonare che infiamma e fa restringere i bronchi. La maggior parte dei pazienti che soffre di asma, compresi molti bambini, riesce a gestire i sintomi in tutta sicurezza, tuttavia, se gli attacchi d’asma sono gravi, il paziente può aver bisogno del ricovero in ospedale per l’ossigenoterapia.
Sindrome da distress respiratorio o displasia broncopolmonare nei bambini nati prematuri. I neonati prematuri possono soffrire di una o di entrambe queste gravi malattie polmonari. Come parte della terapia, possono ricevere l’ossigeno tramite un ventilatore o una mascherina nasale a pressione positiva continua, oppure tramite cannula nasale.

ATTENZIONE: la macchina è consigliata per pazienti che a riposo respirano fino a 3-4 litri/min

Manutenzione ordinaria: 

  • pulizia del filtro antiparticolato: si tratta di un singolo filtro a rete posto sulla parte anteriore della macchina; si può rimuovere manualmente. E' necessario pulirlo con acqua corrente una volta a settimana. E' importante che non si depositi polvere nè sulla parte esterna nè sulla parte interna della rete. Il filtro va sostituito solamente quando la rete è danneggiata o non aderisce più correttamente al telaio del dispositivo.
  • sostituzione del filtro antibatterico: la pastiglietta che si trova sotto al porta-gomma a cui si collega la cannula nasale va sostituita una volta all'anno oppure quando il dispositivo viene utilizzato da un paziente diverso dal precedente. Per la sua sostituzione è necessario acquistare l'apposito kit per la rimozione del porta-gomma.
     

Manutenzione straordinaria:

  • sostituzione filtri di zeolite: sono i filtri che separano l'azoto dall'ossigeno e permettono al dispositivo di svolgere un corretta terapia. Quando i filtri sono esauriti la macchina indicherà la necessità di sostituzione attraverso il display. I filtri di zeolite hanno una vita media di circa 2 anni, ma la loro durata è variabile a seconda delle ore di utilizzo giornaliere e della qualità dell'aria aspirata. La sostituzione dei filtri non è un'operazione coperta dalla garanzia del dispositivo. Per la sostituzione è necessario inviare la macchina in assistenza alla ditta Helgas/Utensald, supporto ufficiale Inogen per l'Italia.

Reviews

No customer reviews for the moment.

Write a review

Concentratore Inogen ONE G2 HF

Concentratore Inogen ONE G2 HF

Solo 3,1 kg di peso, 4 ore di autonomia reali ed una rumorosità incredibilmente bassa. G2 è detto HF (alto flusso) perché raggiunge ben 6 l/min, pur essendo un portatile, differenziandosi così dalla sua precedente versione che raggiungeva solamente 5 l/min. 

11 other products in the same category

Close